giovedì del libro, recensioni, Senza categoria

Persiana

Un titolo facile e un libro magnifico!

Persiana per quanto mi riguarda è un piccolo capolavoro, nonostante i molti adattamenti, ma tutti semplici, che devo apportare alle ricette.

Avviso subito che si tratta di un libro di ricette onnivore, quindi  siate preparati a trovare anche ricette di carne. Ma per me rimane utilissimo ugualmente ed ho preso inspirazione copiando la preparazione e le spezie per preparare sostituti vegetali.

Altre ricette sono naturalmente vegan o facilmente modificabili: lo yogurt si sostituisce senza nemmeno pensarci.

Dai mezzè ai dolci, l’autrice ci guida con gentilezza e facilità nei sapori della cucina persiana, spesso utilizzando pochi ingredienti e senza spezie strane o difficili da reperire.

Ho provato ormai diverse ricette -a tutte riducendo i grassi però, spesso l’utilizzo dell’olio è davvero abbondante- e tutte sono piaciute e riuscite.

Consigliatissimo!

 

Annunci
giovedì del libro, recensioni, Senza categoria

Cucinare crudo d’inverno.

giovedi-del-libro-di-cucina

Per i Giovedì del libro di cucina, ecco il libro che tutti gli amanti o i curiosi del crudo stavano aspettando: “Cucinare crudo d’inverno” di Sara Cargnello, Edizioni Sonda.

Sara è sicuramente tra i pionieri, anzi possiamo dire La pioniera del tutto crudo in Italia e ha messo la sua tanta esperienza sull’argomento a disposizione di tutti, sia nel suo sito, sia attraverso i libri.

crudo inverno

Questo è forse piccino (perchè avrei voluto continuare a leggere le sue ricette all’infinito!), ma assolutamente unico, dal momento che ha scelto di guardare alla stagione più difficile per i crudisti alle nostre latitudini.

E senza noia o mancanza alcuna! Non mancano i piccoli consigli pratici per regalarsi un po’ di tepore anche senza cottura e idee per trasformare frutta e verdura considerata -a torto- un po’ più noiosa, dalle pere ai cavoli.

Nelle sue ricette c’è attenzione alla stagionalità, all’origine degli ingredienti ed anche alla semplicità di preparazione.

DSCN2616

Davvero chiunque può avvicinarsi al crudo attraverso questo libro immancabile nelle cucine non solo di chi tende più o meno al crudo, ma anche e sopratutto per tutte quelle persone che si chiedono come fare a inserire le cruditè quando fa freddo fuori 🙂

Dalla colazione (in foto, la granola), alle zuppe, ai dessert, tutto è al tempo stesso semplice e goloso, combinazione rara e preziosa!

Consigliatissimo!

 

giovedì del libro, recensioni, Senza categoria

Vegan Street Food

giovedi-del-libro-di-cucina

Per i Giovedì del libro di cucina,  oggi consiglio il libro di Eduardo Ferrante, Vegan Street Food, Edizioni Macro.

Eduardo è un grande chef e un inguaribile viaggiatore: proprio in viaggio ha approfondito e arricchito le proprie competenze in cucina, come racconta lui stesso nel suo sito ricco di spunti e ricette, Vivir Vegan.

Potrete anche assaggiare le sue prelibatezze nel nuovissimo ristorante L’Orto-già salsamentario, a Torino.

Ma veniamo al libro!

vegan street foodEcco un libro che consiglio a tutti gli amanti della cucina etnica, a tutti gli amanti dei finger food e a chi cerca idee un po’ diverse dal solito per le cene con gli amici, i compleanni, le feste, i ricevimenti e… magari anche la cena 🙂

Molte ricette “da strada” sono pratiche da servire e tenere in mano, alcune richiedono una lavorazione un po’ più lunga, come i deliziosi samosa, altre sono vergognosamente facili, ma non per questo meno deliziose, come il mango verde speziato!

Le ricette, corredate da bellissime fotografie di Rocio Saa, viaggiano attraverso i continenti, con capitolo suddivisi per regione geografica:

Europa mediterranea

Europa continentale

Africa

Medio Oriente

Americhe

Estremo oriente

Ricette di base

DSCN2618

Vi mostro per concludere l’immagine forse del più noto street food: i falafel! Non a caso immagine scelta anche in copertina 😉

Riprendo le parole che Eduardo mi ha scritto nel volume: il cibo e l’amicizia sempre accomunano i popoli.

 

giovedì del libro, legumi

Per i giovedì del libro: “Legumi: proteine vegetali”

giovedi-del-libro-di-cucina

Eccomi a scrivere di un libricino edito da Gribaudo, attualmente reperibile attraverso diversi quotidiani nazionali (link a uno degli shop dove eventualmente acquistarlo qui).

L’autrice delle ricette è una bravissima blogger, che potete seguire qui.

DSCN2311

Ammetto di averlo tra le mani da pochi giorni e di non aver ancora provato alcuna ricetta, ma al costo di 5,90 euro lo consiglio a prescindere 😉

La mia impressione è ottima! Sono una piccola adoratrice dei legumi e mi capita abbastanza spesso di dover dare consigli sulle varie possibilità per inserirli nella propria alimentazione quotidiana.

Questo agile volume, arricchito da fotografie invitanti e colorate, suggerisce ricette tutte al 100% vegetali, alcune molto semplici (per fortuna), altre leggermente più elaborate, tipo questa! Non sono invitanti i cestini?

DSCN2312

I legumi sono elemento centrale di ogni piatto, compresi dessert e suggerimenti adatti alla colazione, senza dimenticare ovviamente primi e secondi, contorni e spuntini.

Una piccola introduzione di Alberto Fiorito, che può essere utile per avvicinare il lettore onnivoro a questo tipo di alimentazione.

Sicuramente consigliatissimo!

autoproduzione, giovedì del libro, orto e giardino

Il libro della permacultura vegan

DSCN2200

Per i giovedì del libro 🙂

giovedi-del-libro-di-cucina

Edizioni Sonda, autore Graham Burnett. Un piccolo-grande libro, che ho subito amato!

L’edizione italiana è curata e tradotta da Annalisa Malerba, che è una garanzia 😀

DSCN2201

Per quanti sono già esperti e navigati in permacultura, le parti dedicate alle mani nella terra sono forse un po’ generiche, ma è davvero un testo ricchissimo di spunti e informazioni, idee e suggerimenti.

Sebbene una agricoltura totalmente vegan sia abbastanza nota e ormai sperimentata, in Italia è sicuramente poco diffusa e poco conosciuta -oltre che un po’ bistrattata e canzonata da una parte di coloro che praticano permacultura- e questo mi risulta essere l’unico libro esistente sull’argomento.

Il libro è perfetto per quanti si stanno avvicinando alla vita in campagna o vogliono cominciare a progettare, ma anche per chi sta in città e magari vuole “solo” pensare diversamente balconi o terrazzo.

Anche perchè ogni capitolo è accompagnato da numerosissime ricette e nel lavoro di traduzione Annalisa ha arricchito le pagine con link e riferimenti alla realtà italiana.

giovedì del libro, legumi

Per i Giovedì del libro di cucina: Cade a fagiolo!

giovedi-del-libro-di-cucina

Mi sento un po’ nerd, ma adoro entrare nei dettagli e curiosare nella storia dei cibi 🙂

Questo volume, “Cade a fagiolo”, di Flavio Birri e Carla Coco, Ed. Marsilio, è un piccolo gioiello attualmente ad un prezzo più che competitivo.

cade a fagiolo

Con aneddoti, citazioni e racconti avvincenti è narrata la storia del fagiolo, dal fagiolo dall’occhio presente nelle ricette dell’impero romano ai fagioli del nuovo mondo.

La narrazione è costellata di ricette tratte dalle fonti che, secolo per secolo, sono state trovate.

Per comodità le stesse sono anche raccolte tutte assieme alla fine. Va ricordato che le ricette rimaste consegnate ad imperitura memoria sono quelle che erano dedicate ai benestanti, anzi, ai super benestanti 😛 Ed infatti per secoli al prezioso legume sono dedicate ben poche righe nei grandi libri di cucina.

Che altro dire, vi regalo la più antica ricetta di fagioli 😉

citazione fagiolo

giovedì del libro, in fermento

The Permaculture book of FERMENT and Human Nutrition

“The Permaculture book of FERMENT and Human Nutrition”, di Bill Mollison.  Tagari pubblication.

ferment-mollison

Per i Giovedì del libro di cucina, ecco un libro che, salvo attualmente i libri di Katz, è considerato IL libro sulle fermentazioni culinarie.

Purtroppo solo in lingua inglese!

giovedi-del-libro-di-cucina

Il primo capitolo è dedicato alla storia della conservazione e cottura degli alimenti. Dopo di chè i capitoli sono dedicati ai funghi (e muffe!), cereali, legumi, radici/bulbi/rizomi, frutti/fiori/semi/olive, foglie e gambi, pesci/alghe/molluschi, carni/insetti, latticini, birre/vini/bevande, condimenti e salse, compost e concimi organici vari eeeeee, per finire, nutrizione e salute ambientale.

Oh.

Poco eh?

La prima edizione era del 1993, l’ultima del 2011. Descrive, seppur brevemente, una infinità di preparazioni tradizionali di tutti i paesi, compresi alimenti molto particolari che ovviamente è impossibile trovare in Italia (e che probabilmente non sono proprio commercializzati).

ferment2

Contiene una piccola sezione centrale con immagini, ma altrimenti il volume è semplicemente descrittivo, con alcune illustrazioni e schemi in bianco e nero.

Non lo ritengo pertanto assimilabile ad un libro di ricette, sebbene fornisca utili suggerimenti di preparazione, ma piuttosto un testo in grado di soddisfare la curiosità dei più sfegatati appassionati all’utilizzo dei fermentati nella storia dell’uomo!

erbe spontanee, giovedì del libro

Castagne a colazione E poi a pranzo e a cena

Per i giovedì del libro di Cucina 🙂

giovedi-del-libro-di-cucina

Questo per me interessantissimo libro è edito da Franco Muzzio Editore e l’autore è Salvatore Marchese.

castagne libroIl volume ripercorre la storia della castagna ed il suo utilizzo nei secoli.

Passa quindi a descrivere i territori tipici -passando agilmente tra storia e leggenda- che sono Valle D’Aosta, Piemonte, Toscana e Sicilia.

Ovviamente sono molte poi le ricette presenti (senza immagini), certo talvolta simili tra loro, ma incredibile testimonianza della fantasia in cucina e dell’importanza che l'”albero del pane” ha avuto per intere generazioni. Si va dai primi, ai secondi, ai dessert.

Non da ultimo sono indicati alcuni musei etnografici e luoghi “della castagna”, per una visita a tema.

Ricco di idee utili, anche alla luce del fatto che in alcune zone andar per castagne è ancora una attività divertente, ma che regala raccolti selvatici di tutto rispetto dal punto di vista calorico 😉

Sicuramente un libro non per tutti, ma per tutti gli appassionati di marroni o semplicemente, come me, della maestosità e magia dei vecchi castagni 🙂

giovedì del libro

“A Vegan taste of Thailand” per i Giovedì del Libro di Cucina.

 giovedi-del-libro-di-cucina

Alla fine anche io ce la faccio e torno in carreggiata con una piccola recensione. Si tratta di un libricino molto semplice, senza immagini, in inglese, ma delizioso per chi come me ama i sapori della cucina thai: “A vegan taste of Thaillanad”, di Linda Majzlik, Ed. Paperback (2014).

vegthai

Il contenuto è di semplice consultazione, con capitoli suddivisi in zuppe, snacks, riso,noodles, curries, verdure, insalate, accompagnamenti, desserts e cocktails di frutta!

Le ricette che ho provato non sono complicate, unica difficoltà può essere quella di reperire tutti gli ingredienti (alcune erbe non riesco a trovarle fresche per esempio, per altre occorre ricorrere a mercatini o negozi asiatici) e averli tutti in casa.

Per questi o motivo non sempre è facile riprodurre fedelmente i sapori thailandesi, ma questo testo aiuta per lo meno a provarci 🙂

Consigliato agli appassionati del genere!

erbe spontanee, giovedì del libro

Giovedì del Libro: Erbe spontanee in tavola!

In realtà, a dirla tutta, è già da un mesetto che sono in possesso di questo gioiellino.
Me lo sono letto tutto tutto (ebbene sì, ogni ricetta, ingrediente per ingrediente) prima di scriverne.

Ammetto di essere di parte, conoscendo già i blog delle due meravigliose autrici: Annalisa Malerba per testi e ricette e Carla Leni per le fotografie.
Assieme hanno anche dato vita al blog Cucina Selvatica, che non può che vedermi fervente sostenitrice 🙂
Ma veniamo al libro, edito da Sonda. Grande formato, grandi fotografie, della stessa collana del bellissimo libro Formaggi veg e de Il Cucchiaio Arcobaleno.

Che dire, immergersi nella lettura è un po’ come incontrare Annalisa: si sente il suo amore per le “malerbe” e la passione con cui le ha onorate in ricette a dir poco fantasiose.
Alcune sono decisamente elaborate, per una occasione speciale! Altre si mettono assieme in poche mosse.
Per ogni pianta illustrata è presente sempre anche un dolce e un piatto crudo.
E sopratutto, sono davvero felice di poterlo scrivere, finalmente ricette veramente integrali! Talvolta -in alcuni testi- vi sono piatti descritti come integrali, ma le cui fotografie mostrano pietanze preparate diversamente, per adeguarsi all’occhio che forse si ritiene “medio” o per ottenere un risultato estetico diverso.
Le bellissime fotografie di questo volume invece, finalmente regalano la giusta dignità ed esaltano la genuina integralità degli ingredienti utilizzati.
All’inizio del testo sono indicate le preparazioni di base (tofu, impasto per pane e sfoglie ecc.) e per ogni pianta sono presenti fotografie e breve descrizione delle sue caratteristiche peculiari.

Non è un testo adatto per l’identificazione! E’ un libro di ricette!
Il primo e unico -in Italia- completamente vegan!
Molte ricette utilizzano anche erbe selvatiche a cui non è stato possibile dedicare un capitolo intero e altre ancora sono descritte e presentate nell’ebook scaricabile gratuitamente.
Concludendo: mi piace assai!
Lo trovo una idea regalo perfetta, può avvicinare con delicatezza al mondo veg un appassionato di erbe spontanee e può avvicinare al mondo (ed alla politica, perchè no) del selvatico qualche persona vegan-urbana 🙂
Non mi piacciono le etichette e chi mi legge sa che raramente definisco vegan me o il blog, ma solo per semplificare qui, i termini ovviamente sono sempre mere semplificazioni 🙂