decrescita, funghi, primi

E ora l’autunno: pasta coi porcini

Saluto l’arrivo dell’autunno, che comincia a tingere di giallo le foglie degli alberi, con il porcino che l’erpetologo ha raccolto qualche giorno fa.
Finito degnamente in pentola a condire una semplice pasta integrale di grano duro.
Poco aglio e tanto prezzemolo a fine cottura sono gli unici due ingredienti che accompagnano il nobile fungo.
Ieri sera abbiamo anche mangiato le prime caldarroste (raccolte mentre si va a funghi). Che sono sempre un piacere da sbucciare e piacciono anche alla pupina 🙂
Oggi una nuova piccola passeggiata (Nicolò ha avuto l’otite ed oggi è stata la sua prima uscita per riossigenarsi un po’) ci ha regalato altre castagne per stasera ed un bel po’ di laricini, che non saranno i funghi più saporiti,  ma noi non li disdegniamo, dal momento che la raccolta per noi ha valenza anche ecologica-economica-ludica e didattica (e forse altro che dimentico :-D).

Annunci

6 thoughts on “E ora l’autunno: pasta coi porcini”

  1. invidia tremenda invidia che hai la manodopera raccogliente l'oggetto dei desideri ovvero il porcione!
    io mi devo accontentare di comperarlo 😦
    perfetta la pasta, la cucino anche io così, semplice (e buonissima) .

    Mi piace

  2. Adoro l'autunno… soprattutto per quello che ci offre la terra. Domenica mi sono offerta volontaria per accompagnare la suocera a raccogliere i funghi. Lei li trova e io li mangio, questo è il patto! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...