Muesli!!!


2 post in un giorno, ecco. Così recupero l’assenza.
L’erpetologo non riesce nemmeno ad assaggiarlo (ha una innata antipatia per le pappette dolci, salate me le mangia tutte), ma a me piace molto ed è veramente, ma veramente, saziante.
Ma non quelli già confezionati, zuccherati, con tanti cereali caramellati e poca frutta vecchia di mesi.
La ricetta originale la trovate qui. Nasce per i pazienti della clinica svizzera di Max Benner, quindi le dosi sono parche. Se avete un metabolismo elevato ed una giornata piena le dosi possono essere aumentate, ma vanno rispettate, più o meno, le proporzioni.
Pochi cereali (possibilmente crudi! Io faccio da me i fiocchi sera per sera), tanta frutta (la ricetta originale prevede una grossa mela grattuggiata, anche coi semi, per 20/30 grammi di fiocchi. I fiocchi crudi si mettono a mollo in po’ d’acqua la sera prima (o in latte di soia). Se l’ammollo è stato fatto in acqua, al mattino buttate l’acqua che avanza ed aggiungete (non dimentichiamo che è un blog vegan!) un poco di latte di soia o meglio ancora di mandorle crudo, un cucchiaio di semi oleaginosi (nocciole, mandorle, sesamo ecc.) ed un cucchiaino di uvetta più uno di succo di limone o arancio. Voilat.
La mela abbondante e grattuggiata dolcifica fantasticamente e si amalgama senza problemi. La mela inoltre è il frutto che si meglio si presta ad essere combinato con altri alimenti. I semi oleaginosi assicurano una fonte di grassi (essenziali per un buon senso di sazietà), minerali e proteine. L’avena è ricca di fibre anche solubili ed è energizzante. Il glutine dell’avena è di solito molto ben tollerato. Ed il fiocco ammollato (meglio se crudo o comunque il più fresco possibile) conserva buona parte delle vitamine del gruppo B e degli antiossidanti di questo fantastico cereale.
Naturalmente questo semplice pappa è un vero toccasana come pappa per bambini. Tra i sei mesi e l’anno, volendo, è possibile frullare l’avena ammollata e tritare finemente i semi oleaginosi, of course. Ma non serve che scriva queste cose, vero?

Annunci

7 thoughts on “Muesli!!!

  1. Buonissimo il muesli con la mela grattugita! io la mangio, non quotidianamente ovvio, da quando ero piccina piccina..30 anni fa!
    ..In realtà non sono vegana, quindi non conosco le cose di cui parli! Quindis cusa se approfitto per farti magari una domanda, è che leggere le spiegazioni di una persona che apposta scrive per te è tutta un'altra cosa che andare su wiki! Ti posso domandare che tipo di alimentazione seguoni i crudisti di cui a volte parli? ..e che “senso” ha una scelta simile? 🙂 (Hai due gatti uguali uguali ai mie!!)
    Alessia

    Mi piace

  2. Ciao! L'ultimo anno ho introdotto nella alimentazione mia e della mia famiglia la soia, tofu, fagioli di soia etc.. da poco mio marito e mio figlio, di 7 anni, hanno sviluppato una sorta di intolleranza alla soia..per il troppo recente consumo evidentemente? E ancora mi domando, nella dieta vegana si consumano molti carboidrati mi pare.. chi è allergico al glutine come fa? Sono coinciliabili le due cose? Cioè, una dieta sana e vegana prevde soia pasta/pane/riso in gran quantità, o non necessariamente? Scusa la domanda sciocca, ma l'allergia alla soia mi ha fatto riflettere, e proseguendo mi sono domandata come faccia un celiaco animalista, per esempio..

    Ultima dcosa: anche gli animali domestici fanno dieta vegana in una famiglia vegana?
    Virginia

    Mi piace

  3. @Mauro: ciao! Non ricordo se ti ho “visto” su trashfood o su papille vagabonde… Comunque prova la mela grattuggiata (quando le trovi, da me ora proprio non è più stagione, aspetto quelle nuove) 😉

    @Alessia: Buono eh? I crudisti scelgono di mangiare solo crudo. Il motivo dipende, ma principalmente chi lo segue è convinto che sia la scelta migliore per la salute (alimenti vitali, con carico enzimatico e vitaminico intatto, ecc.). Personalmente non ritengo necessaria per una salute ottimale una dieta tutta cruda, ma è indubbio che mangiare tutti i giorni frutta e verdure crude sia un'ottima cosa! La cottura in effetti distrugge molte vitamine e in generale è sempre meglio che le cotture siano conservative. C'è un forum in italiano sul crudismo sul sito Promiseland 🙂

    @Virginia: innanzitutto ciao! La soia può dare allergia, così come il latte e le arachidi. Ma non è detto. In generale mangiare troppo di un solo alimento (che sia soia, grano o latticini o zucchero) fa male e crea problemi che oggi si inseriscono spesso nel termine “intolleranza”. Se ci sono segnali di fastidio significa che è il caso di ridurla (è facile abusarne, visto quanto è versatile), ma eliminarla del tutto probabilmente è peggio (a meno di una vera e propria allergia, ovviamente) 😉
    Conosco un paio di vegan celiaci, anche se solo tramite internet, ma io stessa cerco di non inserirlo tutti i giorni. In realtà forse è più facile per un vegan che è già abituato ad alimenti “strani”, piuttosto che per un onnivoro “medio”. Tra i carboidrati con cui fare deliziosi primi (oltre alle paste di riso o mais) ci sono, bè, appunto il riso in chicchi(normale integarle, rosso, nero, ecc.), il mais, il miglio, il grano saraceno, la quinoa (rossa, bianca e nera), l'amaranto. Poi naturalmente piatti sostanziosi si possono fare con tutti i legumi (una bella farinata!, zuppe, contorni, ecc). Frutta e verdura che sempre devono esserci in ogni pasto. Come vedi, certo è una scocciatura, ma per nulla difficile o perlomeno non più che per un onnivoro…
    E' una buona cosa, per tutti, alternare i vari cereali nell'arco della settimana in modo da non mangiare grano tutti i giorni (via il pane dalle abitudini quotidiane). E lo stesso vale per la soia: da alternare agli altri legumi, così si evitano intolleranze!
    🙂

    Mi piace

  4. Abito in Svizzera e la prima volta che ho visto questa ” roba” biancastra mi ha fatto molta impressione.
    Eppure mi sono dovuta ricredere, perché a dispetto dell'aspetto poco appetitoso, è davvero buonissimo.

    E poi la ricetta del Bircher muesli è sempre diversa, frutta fresca o secca, pezzi di cioccolato, yogurth..
    Ed è cos' nutriente che la usano come pasto completo per la cena.

    Buono, basta solo non guardarlo 🙂

    Mi piace

  5. Ciao, che bello questo blog, non lo conoscevo ancora! Cercavo notizie sul produrre fiocchi crudi in casa…da quel che leggo si possono proprio fare al momento e consumare, giusto? Ho visto che tu li ammolli la sera prima, ma qualcuno li mangia subito con un latte vegetale. Chiedo perhè ho provato a consumare avena cruda macinata e mescolata a latte di soia o yogurth di capra autoprodotto, e mi è parsa un po' indigesta. Prima di spendere i soldi della fioccatrice volevo sapere se i fiocchi sono più digeribili, anche se crudi? Grazie e complimenti!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...