Mulino-fioccatrice :-)


E’ da parecchio che voglio scrivere qualcosa sul mio mulino.
Si tratta di un oggetto indubbiamente caro, ma credo ne possa veramente valere la pena se si fa regolarmente il pane, ma non solo. Io devo la mia fortuna ai miei genitori, che hanno fatto questo regalo speciale per la mia laurea.
Innanzitutto non è più necessario comprare la farina, nessun tipo di farina, tranne forse quella di ceci. E’ sufficiente tenere in casi semi vari, che si conservano più a lungo e mantengono inalterato molto più a lungo il loro contenuto vitaminico. Quando serve, peso i semi e aziono il mulino, ottenendo di volta in volta farina appena fatta, integrale (se serve con appositi setacci è possibile eliminare parte della crusca).
Questo consente non solo di avere sempre farina di ottima qualità, ma anche di avere farine normalmente non comuni (se non del tutto assenti) sul mercato: miglio, amaranto, quinoa, orzo, grano saraceno, segale. Ma anche di legumi! Si macinano senza problemi lenticchie e adzuki; fagioli più grandi richiedono un doppio o triplo passaggio: un primo passaggio con la macina allargata per spezzettare il legume e un secondo passaggio (o più) stringendo la macina per ottenere la finezza voluta.
Grazie a queste sconfinate possibilità si possono fare pani “rinforzati” con farine di legumi e polente con farine insolite (ottima la polenta di miglio!), nonchè arricchire dolci o biscotti. E si preparano facilmente farifrittate diverse dalle solite con farina di ceci!
Il mio dolce attrezzo svolge anche la funzione di fioccatrice: funzionalità forse meno utile o perlomeno più limitata, ma oltremodo interessante. I fiocchi fatti in casa sono realmente crudi (e ovviamente sempre freschissimi) e consentono muesli crudisti 😉
Infine, il mulino credo svolga anche un ruolo importante nell’educazione dei bambini: è bellissimo poter mostrare a Nicolò le piante, i frutti, i semi, vede i semi trasformarsi in farina, la tocca con mano. Sa da dove viene la pasta e il pane.
Io lo uso spesso e, vista la durata dell’oggetto, credo fermamente che la spesa venga ripagata ampiamente nel tempo 😉
Aggiornamento: mi sono resa conto di non aver inserito alcun riferimento per chi fosse interessato a saperne di più (prezzi, modelli ecc.) pertanto ecco una listi di siti da cui è possibile acquistare un mulino e/o una fioccatrice:
Naturalia
La Macina
Tibiona
Promexa
Gimas
Il mio proviene da Naturalia e mi trovo benissimo, ma credo che il funzionamento sia veramente molto simile nei vari modelli. E’ importante avere in mente la quantità di farina che in linea di massima si usa ogni settimana, perchè i mulini manuali sono splendidi (ed ecologici) ma servono 20 minuti per mezzo chilo di farina o giù di lì… Anche la potenza del motore può essere scelta in base alla quantità di farina che pensate di fare regolarmente 😉
Infine, nota sulle dimensioni: il foglietto appeso che si vede alla sinistra nella foto è un normale foglio da stampante A4.
🙂

Annunci

39 thoughts on “Mulino-fioccatrice :-)

  1. è meraviglioso tutto in legno! la mia mamma ne ha uno ma tutto in acciaio.
    io ancora uno tutto mio lo sogno…
    complimenti!
    sbaglio alla sua destra si vede l'essiccatore home made????:)

    Mi piace

  2. Splendido! hai fatto bene a parlarne.
    Noi purtroppo non possiamo ancora comprarlo, come hai detto è molto caro… ma appena sarà possibile si farà questo acquisto.
    Produciamo grano duro e sinceramente sono stanca di vedere mio babbo che porta quintali di chicchi di cereali al consorzio.
    Non veniamo pagati per il basso prezzo del grano in italia, ma compriamo pagnotte di pane a quasi 3euro..
    althea

    Mi piace

  3. E' davvero bellissimo, peccato per il costo, come dici tu si ripaga nel tempo ma l'investimento iniziale è innegabile, e purtroppo non sempre a portata “di mano”. Sicuramente da comprare una volta che ci si è “sistemati” nella vita! 🙂

    Mi piace

  4. @Giò: no no, li ho aggiunti dopo! 😉

    @Luby: in acciaio non ne ho mai visti, solo fioccatrici… Va bè, dai intanto puoi usare il suo!

    @Betty: è bello sì, vero?

    @Althea: hai perfettamente ragione! Certo un piccolo mulino casalingo come questo non è adatto per macinare quintali di grano, ma perlomeno la parte che riservate al consumo famigliare sì!

    @Vera. infatti, secondo me è un regalo furbo in caso di matrimoni o eventi in cui si può dividere la spesa del regalo tra più persone. Certo il mulino da solo è più abbordabile rispetto al doppio mulino-fioccatrice.

    @Susy: i prezzi li trovi nei link che ho aggiunto ora. E per le dimensioni, l'ho scritto dopo, il folgio appeso è un A4 perciò… Più piccolo di una macchina del pane!
    🙂

    Mi piace

  5. speravo che il bimby ricevuto per il matrimonio avrebbe fatto le veci del mulino ma non è così…
    😦 quando macina (il bimby) fa un rumore infernale (davvero assordante) e vivendo in appartamento non me la sento proprio! poi lui (il bimby) macina per macinare…
    il mulino fa tanto rumore?
    grazie in anticipo ^___^

    marta

    Mi piace

  6. Chi va al mulino si infarina….;­)
    Certo fai venire una voglia di mulino…tra pane e altro la ricerca di farine bio buone e non care mi sta impegnando non poco! intanto mi sono liberata almeno dai tetrapack con la macchina del latte, ti devo anche scrivere come vanno gli esperimenti.
    Grazie anche per questa raccolta di link…
    elisa

    Mi piace

  7. non vedo l'ora di cambiare casa solo per comprare il mulinetto! La mia cucina adesso è decisamente troppo piccola, non saprei proprio dove metterla. Una mia cara amica ce l'ha e quando vado da lei mi porto sempre un po' di chicchi. La cosa più bella di questa farina è che anche integrale risulta morbidissima e risulta tutto più soffice, trovi anche tu?
    ciao, un bacione
    Jenni

    Mi piace

  8. Bellessimo il tuo mulino, io dopo anni che ci pensavo l'ho comperato al Naturalia l'estate scorsa, il mio però non ha la fioccatrice. Sono strasoddisfatta dell'acquisto, mi trovo benissimo e ci macino perfino il mais per fare la polenta, le cose fatte con la farina appena macinata hanno tutto un altro sapore sono buonissime. I miei bimbi poi……appena sentono partire il mulino vengono in cucina a vedere la “magia”, dai chicchi ne esce farina per fare un buon pane. L'unica cosa che mi manca, sono i setacci, ma ne vale la pena? Tu li usi? Come cereali io uso quelli decorticati o perlati, con questi ultimi mi risulta,più po meno, una farina semintigrale.

    Mi piace

  9. Ciao cara, mi fai venire un dubbione! Bravissima.. a noi per il matrimonio ha regalato un Fidibus XL (con l'impegno di metterlo a disposizione di tutti!). Giuliano ha perso le istruzioni ma asserisce che si possono macinare solo i cereali, non i legumi..dici che coi fagioli non dà problemi? Quindi fai farinata con fagioli anziché ceci? a me piace un sacco usare i legumi anche nei dolci, ma di solito (tipo quelli che avevo pubblicato su Veganblog) li uso secchi proprio per evitare..il macinacaffé 😛 Con la soia, per esempio, penso si impiastricci tutto! Che dici? Un abbraccio cara, sei sempre interessantissima!

    Mi piace

  10. @Elisa: 🙂

    @Morrigan: e sei stata tu a darmi l'ispirazione, col fidibus!!! Grazie!

    @Tippitappi: intanto sfrutta l'amica! 😛

    @melinda: io setacci li ho presi (li ho visti al mercato e ho detto toh! Però in realtà non li uso mai. La farina me la tengo integrale e se ho bisogno di farina più bianca al limite prendo i cereali perlati come fai tu 😉

    @Neofrieda79: anche sul mio in teoria c'è scritto che è per cereali, ma è una questione di grandezza delle macine. Con i legumi più piccoli non c'è nessun problema, con quelli più grandi come ho scritto è più laborioso e serve qualche passaggio. Però assolutamente legumi secchi non cotti! Secchissimi! La soia non ho mai provato a macinarla io, così come i ceci…
    In ogni caso se i legumi sono secchi le macine non si impiastricciano assolutamente. Certo poi la farina la uso nel pane (che fermenta a lungo) o la pastella per le farinate la lascio riposare a lungo. Fammi sapere se proverai anche tu 😀

    Mi piace

  11. È da tempo che ne valuto l'acquisto, per ora è ancora troppo oneroso, ma spero di riuscire a comprarla prima o poi. Soprattutto per le farinate con altri legumi (quella con la farina di lenticchie è un capolavoro).

    Mi piace

  12. @Yari: ti tocca sposarti! O vincere alla lotteria. Il regalo di tesi suppongo tu l'abbia già avuto 😀

    @Marta: l'avena è il cereale migliore da fioccare perchè è il più grasso e si “sbriciola” meno, ma credo tu possa provare con tutti i cereali in chicco che trovi, purchè non troppo piccoli! Fammi sapere! Io sono ferma ad avena e grano sarceno…

    Mi piace

  13. oltre ad essere un mio sogno per la funzionalita' e' davvero bello esteticamente!
    Sono arrivata sul tuo blog seguendo la chiave “azuki rossi”, e sono rimasta a sbirciare un po' il blog, e ho gia' scoperto un po' di cose interessanti. Ci vediamo presto 🙂

    Elvira

    Mi piace

  14. Ciao, capito sul tuo blog oggi per la prima volta! Mi hai aperto un mondo con questo mulino casalingo… wow!! Peccato il prezzo elevato… considerando il mio consumo di farine e fiocchi ci metterei un bel po' ad ammortizzarlo 🙂
    Tornerò a trovarti!! Giulia

    Mi piace

  15. ciao!io ho desiderato tanto la fioccatrice e l'ho chiesta a babbo natale..ne ho ricevute due identiche della Naturalia in legno di faggio e acciaio! E' comodissima, quella che ho usato..l'alra se vi interessa la vendo in confezione originale!!

    Irma

    Mi piace

  16. @Irma: a me non serve, dal momento che il mio mulino è anche fioccatrice…
    Perchè non metti l'annuncio su forumetici e sul forum promiseland?
    Entrambi hanno sezioni libere in cui si può postare annunci del genere ,-)

    Mi piace

  17. ciao Isabella. datanto non scrivo…ma leggo…. Ho ordinato nei giorni scorsi un mulino manuale (amo la possibilità di far le cose lente come i tempi della natura) che mi dovrebbe arrivare prestissimo. Ho un gran favore da chiederti e credo sarà molto utile a tutte/i i tuoi lettori..Potresti fare un post specifico sulle varie farine che fai uscire dal tuo mulino, con alcune ricette per utilizzarle? Ad esempio mi interessano molto le farine di legumi…ma come usarle?? e poi avena amaranto riso mmmmh che bontà!!!!
    Grazie di cuore un abbraccio a te, alla pancia e il più grosso al topo!! Eliana (ex-naturalmente mamma)

    Mi piace

  18. Bhe, anonimo, serve una fioccatrice! Essenzialmente è un piccolo rullo metallico entro cui viene fatto passare il chicco, schiacciandolo ed appiattendolo di conseguenza.
    Questo in casa, a livello industriale i rulli sono caldi (o possono essere caldi) ed il chicco può essere precotto….
    🙂

    Mi piace

  19. Ciao! Dove posso comprare al dettaglio i sacchi di cereali (in grani) da macinare? Tu dove prendi la materia prima? Io abito in Friuli e probabilmente, a parte il granoturco, per altri cereali dovrei andare fuori regione.. Tu ti rivolgi direttamente ai produttori?

    Mi piace

  20. Ciao, io acquisto spesso sul sito di Tibiona, quando mi interessano quantità importanti.
    Ultimamente ho trovato una persona che mi vende il grano saraceno a chilometro zero. Qualcosa lo compro tramite GAS (riso integrale per esempio). Tutto qui!
    🙂

    Mi piace

  21. Ciao mammafelice, mi chiamo federico e sono arrivato nel tuo blog perchè sto x aquistare un mulino proprio come il tuo.. Volevo prima però capire cosa pensi della fiocctrice perchè da anni mi faccio la farina in casa con un mulino che è tempo di cambiare ma i fiocchi non li ho mai usati o prodotti.. A parte il mueslei che si compera nei negozi ovviamente. Spero tu abbia il tempo x farmi chiarezza mammfelice e ti ringrazio da subito. Dimmi ma sti fiocchi sono digeribili anche se praticamente crudi?? Sono vegetariano da quasi 30 nni ormai ma nutro molte perplessità sul crudismo… Sono buoni così o li cucini un po? Prima di fare la spesa devo essere certo, ciao e complimenti x il blog, aiuti molti a migliorare lo stile di vita..

    Mi piace

  22. @Federico, benvenuto! Allora, i fiocchi sono particolari, dipende se ci fai “amicizia”! Io ci ho messo un po', ma poi ci siamo conosciuti e ora li uso abbastanza (li aggiungo a pani, biscotti, zuppe). Mi risolvono un pranzo quando sono stata troppo incasinata coi cuccioli e posso così fare il cereale integrale che più mi aggrada con una cottura di pochi minuti. Certo, la consistenza sarà sempre più “pappa” e quindi deve piacere! I fiocchi naturalmente sono crudi, ma nulla ti vieta di cuocerli. Semplicemente la cottura è molto più veloce. Io comunque li mangio anche crudi (e come sai non sono crudista), solo nel muesli, in ammollo dalla sera prima. E sinceramente non ho mai avuto alcun problema a digerirli. Ma nulla vieta (anzi la ricetta originale lo prevede) di cuocere qualche minuto il tuo muesli. Insomma, per me merita. Però è molto soggettivo e sopratutto dipende se ami la consistenza porridge, perchè da quella con la cottura non si scappa 😉

    Mi piace

  23. Grazie 1000, la tua risposta mi è molto utile. Più che altro vorrei diventare autosufficente con il mueslei e visto che lavoro in agricoltura riesco ad avere frumento bio costo 0 e frutta da essiccare, nocciole idem quindi sono a posto.X il resto il mulino in sè è forse il migliore della gamma.. Se lo compro in germania viene quasi 200 euro di meno.. Tutto sommato penso che si possa fare. Tanti auguri mammafelice non tengo famiglia quindi le tue tante esperienze sono un poco lontane dalla mia vita ma hai un blog pieno di vita e tanti amici che vivono esperienze simili alla mia, tornerò a trovarti x vedere come colori i tuoi giorni… Un abbraccio, Federico.

    Mi piace

  24. @Federico: grazie e un abbraccio a te! Che bello che tu possa avere prodotti da te coltivati! Io mi arrangio con qualcosina, ma certo il cereale fa la differenza… Spero di ricevere tue notizie! 🙂

    Mi piace

  25. ciao, anche io alla ricerca di un mulino/fioccatrice. Non capisco però quale sia il modello della foto , è molto simile al duett 200 (che unisce il fidibus xl alla fioccatrice).
    IO amo il porridge e l’avena in generale motivo per cui mi piacerebbe usare la fioccatrice, ma non ho mai avuto modo di testare la differenza del cereale appena fioccato da quello comprato.
    Per il resto ho visto in funzione il fidibus medium (l’ho usato per un paio di mesi e mi è piaciuto un sacco) e vorrei prendere questo o addirittura il modello xl….
    Tu dalla tua esperienza che consigli puoi dare?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...