antipasti, legumi, secondi

Tortine di ceci


In realtà, questa ricetta, è una semplice variazione della farinata…
Ho usato dei fiocchi di ceci, lasciati rinvenire per tempo in acqua e frullati velocemente. Ho aggiunto olio, sale e pepe. In alternativa è possibile naturalmente cuocere normalmente dei ceci dopo debito ammollo e in extremis anche usare i ceci in scatola 😉
L’idea che però mi sembra carina è quella di cuocere in forno le farifrittatine in stampi per crostatine monoporzione.
Schiacciando l’impasto di ceci sul fondo unto della formina, si ottiene una tortina di ceci, che a questo punto può fare da base (per un secondo un po’ diverso nell’aspetto) per esempio ad una salsa ai funghi, oppure una crema ai carciofi e così via.

Annunci

8 thoughts on “Tortine di ceci”

  1. ne faccio una versione simile con farina di ceci e ci metto un mix di erbe di provenza, quelle che avanzano le congelo e le riutilizzo quando c'è voglia di spuntini salati al volo 😉
    proverò anche la tua versione con ceci frullati ora

    Mi piace

  2. Ciao, Ti ho letto anche su una forim etici. Mi piace trovare per casu anche tuo blog. Mi sembra che sei giusta a spiegarmi come preparare la pappa con quinoa per mio bimbo di 6 mesi e mezzo ( mangia 4 settimana). Io ci ho provato, ho quinoa normale, non precotta. Non so quanto posso mettere per non fare male a Tommaso, e allora mia pappa era troppo liquida. Qualle sarebe dosagio se tommaso mangia circa 250 di pappa vellutata?

    Avrei un paio di domande ma non voglio esagerare in una volta. Mi farebe molto piacere di sapere qualcosa altro da te.

    wioletta

    Mi piace

  3. @Sabina: grazie 🙂

    @Erbaviola: come fare a meno della farifrittata 😀 Con i ceci “veri” cambia leggermente la consistenza e consente appunto di dare una forma 😉

    @Wiolka: che belle le tue foto!
    Al volo, per una pappa di quinoa di 250 ml, direi che puoi provare con 30 grammi di quinoa (lo dico un po' a caso, io ho sempre fatto porzioni più grandi e poi congelavo…). La cosa importante è che sia ben cotta, molto cotta! Se serve piuttosto aggiungi acqua. Se a fine cottura si è quasi spappolata o riesci a frullarla sei a posto. Questo perchè sono semini piccoli, se rimangono poco cotti te li ritroverai interi nel pannolino 😉
    La quinoa non può far male al tuo Tommaso, vai tranquilla! Qual che riesce a mangiare va bene. Ripeto, più che la quantità la cosa importante è la cottura…
    A presto 🙂

    Mi piace

  4. I fiocchi di ceci io li ho presi in francia… In Italia so che si trovano i fiocchi di azuki, ma di ceci non li ho mai visti…
    Comunque non li faccio con la fioccatrice perchè i ceci sarebbero davvero troppo grossi! E temo senza un cottura preventiva e poi successiva essicazione, si sbriciolerebbero pure….
    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...