Melanzane crude fermentate


Questa ricetta non è mia, ma la trovate qui. Robo è l’asso delle verdure fermentate (ed anche dei germogli!), ma la “paternità” della ricetta dovrebbe essere di Susi. Comunque, il punto è che le melanzane fatte così sono deliziose!
Un eccellente antipasto, veloci da fare e dovrebbero conservarsi qualche tempo se ben coperte d’olio.

Annunci

9 thoughts on “Melanzane crude fermentate

  1. Ciao, Mammafelice. Hai aggiunto qualche cosa nell’olio?A proposito di melanzane, ho trovato in un negozio biologico le melanzane essiccate (al sole) e poi messe sempre sott’olio. Erano buonissime. Il primo esperimento a casa è fallito, troppo secche. Forse devo lasciarle un po’ più spesse. Però ci devo riprovare assolutamente. robo

    Mi piace

  2. @Mirtilla: grazie, ma vai alla pagina linkata per scoprire la ricetta (ed altre!) e ringraziare 😉@Robo: aglio (sono una fanatica) e prezzemolo. Poi ho lasciato una settimana nell’armadio (forse 10 giorni) e una volta aperto finito in 3 giorni!Melanzane essicate? Da provare! Mi fan venire l’idea per un pesto crudo di melanzane e pomodori secchi… mmm!

    Mi piace

  3. Che bella idea…adoro le melanzane!Ho solo un dubbio: a quanto so le melanzane crude non andrebbero mangiate, credo a causa della eccessiva presenza di solanina, la fermentazione permette invece di usarle senza cuocerle?Una volta le ho preparate marinate a crudo con aglio, olio, limone e prezzemolo ma dopo aver scoperto che crude non vanno usate ho purtroppo rinunciato…e le faccio lo stesso ma grigliate prima…Cercando su google ho visto poi che il problema di usarle crude si può risolvere facendo scolare prima l’acqua delle melanzane…continuo ad essere un poco confusa sull’argomento, sai darmi qualche informazione?Melanzane che bontà…mmmh

    Mi piace

  4. Non credo che la fermentazione in sè elimini la solanina (ma non ne sono certa, i batteri fanno prodigi!). Quel che è certo è che per consentire la fermentazione le melanzane vengono pressate con del sale, che favorisce la fuoriscita di acqua (e solanina). L’acqua che si forma verrà buttata, io nel barattolo ho messo le fettine sgocciolate e poi l’olio.Farle spurgare sotto sale è ciò che normalmente viene fatto per eliminare la solanina.Tra l’altro mi sembra che il contenuto sia importante solo nelle verdure poco mature (idem per le patate)e sopratutto nella buccia, quindi, volendo, si può togliere la buccia per stare ulteriormente tranquilli.La solanina ha comunque un sapore amaro molto marcato e deve essere concentrata per essere pericolosa.Più di questo, non so! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...