primi

Risotto al radicchio

Un classico della tradizione rivisitato (diciamo stravolto!).
Per prima cosa faccio soffriggere uno spicchio di aglio con due cardamomi e mezzo cucchiaino di cumino.
Aggiungo il riso integrale (meglio se lasciato prima in ammollo almeno qualche ora e poi sciacquato) ed il miglio e faccio tostare un minuto, poi aggiungo volume almeno doppio di acqua.
Mentre comincia la cottura taglio a listarelle un bel cespo di radicchio di Treviso, che aggiungo al riso quando ha già cotto almeno 15-20 minuti.
Il tipo di riso che ho usato (ribe italiano integrale) cuoce in 35 minuti, quindi solo il miglio rimane leggermente più cotto, dando un aspetto cremoso al risotto, creando un piacevole contrasto con i chicchi.
Se non piace il contrasto, si può semplicemente omettere il miglio, oppure calcolare il differente tempo di cottura e aggiungere il miglio dopo il primo quarto d’ora.
Per completare il piatto, guarnire con un bel cucchiaio di parmigiano vegan tritato molto grossolanamente, così la croccantezza delle mandorle crea un’ulteriore nota diversa alla consistenza del piatto!

Annunci

11 thoughts on “Risotto al radicchio”

  1. Concordo con Puccina: buono facile e veloce (ovvero quello che spesso ci vuole!), noi lo facciamo a volte in maniera ancora più semplice…Perchè stravolta? Ammetto di essere un poco ignorante sull’originale.Mi ispira parecchio la tua variante, la proverò: sono curiosa!Buone feste!!!

    Mi piace

  2. fantastica!!!mi hai fatto un bel regalo postando questa ricetta!!è una bella idea quella di aggiungere il miglio… visto che ho comprato 5 cespi di radicchio finalmente ho trovato la soluzione per utilizzarli in modo originale!!!

    Mi piace

  3. fantastica!!!mi hai fatto un bel regalo postando questa ricetta!!è una bella idea quella di aggiungere il miglio… visto che ho comprato 5 cespi di radicchio finalmente ho trovato la soluzione per utilizzarli in modo originale!!!

    Mi piace

  4. Cara mammina, il risottino e il cavolfiore mi ispirano parecchio. Soprattutto la besciamella vegana, che non ho mai preparato. Mi ci industrierò.In the frattemp: salutoni a tutti e tre e grattini ai mici! ^__^

    Mi piace

  5. ma guarda..il mio terribilus di un gatto è passato da te?e cosi matto come il mio?Sembra un suo gemello…tanti auguri !!Un bel risottino…e quel bel pupetto..?!che fortuna, un Natale con un bimbo piccolo e una meraviglia…!bacioni

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...