Il germogliatore

Mai “attrezzo” fu più amato in casa nostra!

Non consuma (esiste anche quello elettrico, però io mi trovo bene con questo e costa pure assai meno!), non fa rumore, è economico e permette di ottenere uno degli alimenti migliori che esistano al mondo: i germogli!

Bè, economico si fa per dire, visto che costa attorno ai 20 euro ed è solo plastica… E’ possibile costruirsene uno, ne fa un esempio Erbaviola su www.erbaviola.com, però io faccio germogli in continuazione, quindi rimango dell’idea che siano in ogni caso soldi ben spesi! Anzi, in realtà di germogliatore ne ho anche un secondo, più piccolo, con solo due ripiani, e solitamente sono entrambi a “pieno regime”…

Voglio innanzitutto decantare le lodi dei germogli: sono VIVI, ricchi di enzimi, vitamine e Sali minerali, che il processo di germinazione, con l’acqua, attiva e rende più biodisponibili per il nostro organismo. La quantità stessa di alcune vitamine aumenta considerevolmente con la germinazione! Altra dote: avendo assorbito acqua (come avviene normalmente durante la cottura di semi e legumi) è possibile mangiare crudi anche quei semini che normalmente dovremmo far cuocere, penso ai cereali, lenticchie, azuki verdi…

I germogli di alcune particolari piante sono particolarmente ricchi di antiossidanti, ferro e calcio.

Poi sono buonissimi! Alfa-Alfa (o erba medica) e germogli di cavolo broccolo sono deliziosi anche da soli, aggiunti alle insalate o anche a piatti caldi di cereali, per esempio, avendo l’accortezza di aggiungerli solo dopo aver spento il fuoco, per evitare di farli cuocere…

Io li uso spesso anche nelle pappe del topo, anche se devo avvertire che alcuni hanno un retrogusto amarognolo che magari non è gradito a tutti i bambini, ma il topo non ha mai fatto storie!

Assolutamente importante è però usare semi biologici e integrali!

Passando alla pratica è sufficiente porre i nostri semini sul ripiano del germogliatore, non troppo fitti perché gonfiano man mano che assorbono l’acqua! Spesso ho letto che sarebbe necessario lasciare taluni semi in ammollo per una notte, ma a me germogliano bene anche quando dimentico l’ammollo!

Poi bisogna bagnarli! In fondo non sono altro che una piantina in crescita! Passo il germogliatore sotto il rubinetto aperto a filo mattino e sera; l’acqua che sgocciola sarà raccolta dalla vaschetta-base del germogliatore. Quest’acqua non buttatela, ma usatela per bagnare le piante…

Il germogliatore va lasciato in luogo fresco e al riparo dalla luce diretta, anche se qualche ora di luce, poco prima di mangiarli, attiva la clorofilla dei nostri germogli ed è quindi consigliata!

Quando i germogli sono alla lunghezza desiderata (va a gusti, di alcuni mi piace che abbiano le foglioline, altri li preferisco appena germogliati) è sufficiente sciacquarli e mangiarli!

Buon appetito!

Annunci

24 thoughts on “Il germogliatore

  1. Erbaviola stessa e medesima ammette che di fianco ai germogliatori autoprodotti ne ha uno come quello illustrato (un po’ più piccolo forse!) 😀 Anche il mio va in continuazione e effettivamente la possibilità di impilare i vari vassoi di semi non è riproducibile con il germogliatore autoprodotto… diciamo che è un buon sistema per cominciare oppure per passare dai sacchettini e barattolini (che io trovo inutilizzabili!) ai germogliatori a vassoio ma senza fare spese folli 😉 Che bel post, condivido proprio tutto!!! 😀

    Mi piace

  2. ciao mammafelicepraticamente so tutto di te!!no scherzo!solo che oltre a seguirti sul tuo blog,interessantissimo, mi appassionano i tuoi interventi su forumetici soprattutto quelli che in cui descrivi le pappe del tuo cucciolo!spero di avere presto un bimbo per mettere tutto in pratica!!Il mio germogliatore è molto efficiente l’ha costruito il mio compagno con i sottovasi rotondi delle piante ma ho fatto solo germogli di lenticchie,semi di lino e fagioli che però si sono rivelati un pò duretti da masticare!!tu dove prendi i tuoi germogli?sono quelli Geo che si trovano nei negozi bio?ti aspetto ciao e presto stefia

    Mi piace

  3. Ciao Stefania!Che bella idea autoprodurlo coi sottovasi!!! Dovresti mettere la foto su qualche forum!Io compro quelli Geo (cavolo broccolo, fieno greco) e altri di una marca che non ricordo; poi in generale tutti i cereali e i legumi integrali bio. Fagioli quali hai usato? Crudi si possono mangiare gli azuki verdi, gli altri legumi più grossi converrebbe dargli comunque una bollita…Prova assolutamente alfa alfa e fieno greco, sono tra i miei preferiti! Ciao e a presto 🙂

    Mi piace

  4. fagioli borlotti!e credo non sia stata un ottima idea!!i cereali non ho mai provato a farli germogliare quali mi consigli?bene allora proverò alfa alfa e fieno greco…si hai ragione proverò a mettere le foto del germogliatore magari su forumetici!!grazie ancora a presto

    Mi piace

  5. anch’io ho lo stesso mostro plasticoso multipiano! a differenza tua “annaffio” con un nebulizzatore ed essendo via di casa circa 12 ore al giorno spesso i miei poveri germogli si seccano o (poverini!) ci mettono una vita a crescere…ma c’è un altro problema, restando lì per un po’, ed avendo io due gatti scatenati per casa, mi ritrovo del pelo fra i germogli che nemmeno la pazienza di un santo basterebbe per tirarli via..tutto questo per dire: ORA PROVERò COL TUO METODO DELLA CASCATA (ribattezzato)! 😀altra cosa, ho provato il tofu così: cagliato col limone e aggiunto erbette aromatiche varie da balcone + poco sale dopo un primo sgocciolo approssimativo = BUONISSIMO!!!!morale della favola: leggerti mi è da stimolo perchè la voglia c’è ma a volte serve l’incoraggiamento!GRAZIE MILLEmarta-rompina-blablabla

    Mi piace

  6. Ciao Marta blablabla!!! Anche io ho 3 gatti e mi hanno fatto più volte lo scherzo di farmelo cadere, per mangiarsi i germogli 😉Però peli non ne arrivano… sarà che l’ho messo in un angolo nascosto e un po’ alto in cucina, vicino al frigo, dove i gatti vanno poco…A me capita che si secchino i germogli di alcuni cereali, di cui trovo più difficile trovare unequilibrio tra secco e ammuffito: quinoa (anche se non è un cereale) e avena. Questi due non mi vengono mai!Prova con la “cascata”! Io bagno due volte al giorno, ma di solito la sera sono ancora umidi quindi forse basta una volta!Devo provare il tuo tofu! Esattamente l’hai fatto sgocciolare per poco e poi tirato fuori e strapazzato con gli aromi?Sono felicissima che le mie poche parole qua e là possano essere di incoraggiamento; anche più tempo a volte non guasterebbe 🙂ciao

    Mi piace

  7. Ciao,non c’ entra nulla con il post, ma volevo chiederti un super mega favorissimo: dai un’ occhiata al mio post sulla Collina degli Animali, e se puoi/vuoi, fai girare l’ appello per la cena di sabato 10 maggio. Per noi vuol dire veramente tantissimo. Grazie, un abbraccio.

    Mi piace

  8. scusa se rispondo con molto ritardo, comunque: si, il tofu erbettoso l’ho prima sgocciolato approssimativamente, poi aggiunto sale e erbettamento vario e poi messo in forma e pressa per far perdere ancora liquido. ripeto: risultato ottimo.poi: ho fatto la torta di okara che (hai ragione) è squisita! io l’ho aromatizzata con buccia di limone e arricchita con tante tante uvette (che al mio amore e ai ragattoli piacciono tanto). buona buona buona, sarà il prossimo tormentone (tipo cake al kiwi ;D), hi hih i..ultimo sui latti vegetali: ho constatato che il latte di riso viene superbuonissimo se ci si aggiunge un cucchiaione abbondante di soia. secondo te siamo anormali se a noi il latte tutta-soia ci piace al naturale senza nè dolcificanti nè aromi? mah..buona settimana!!marta-blablabla (così mi riconosci che di marte anonime in circolazione ce ne devono essere a bizzeffe)

    Mi piace

  9. @Marta BLABLA: 🙂 così ti riconosco di sicuro!!!! Domani faccio il tofu e provo anche io a salarlo un poco e cambio erba (volevo provare salvia, stavolta)!Latte di riso con cucchiaione di soia intendi cucchiaio di fagioli di soia assieme ai chicchi di riso???Devo provare! Segnalalo su ForumEtici, il latte di riso fa dannare in tanti!Comunque anche a me il latte di soia piace così come viene, invece per es nello yogurt il sapore fagioloso non mi piace, mentre al mio lui non dà problemi!Proprio vero che i gusti son gusti!ciao!

    Mi piace

  10. x latte di riso: la storia è che avevo messo a mollo troppa soia per un litro solo di latte e troppo poca per due…così ho aggiunto al secondo litro tre cucchiai di riso carnaroli che è rimasto a bagno solo un paio di ore. poichè l’idea era “latte di soia con aggiunta di” ho usato il filtro-soia, dunque quello più fino. il risultato è stato un latte molto bianco e denso, con in superficie uno schiumone da fare venire voglia di cappuccino. buono, più dolce del soia liscio ,a non troppo dolce da riso e basta. l’ho riprovato un altro paio di volte e viene sempre bene.ok per forumetici, appena ho un attimo lo faccio. ciaoaoao..miaomarta-blablabla

    Mi piace

  11. ciao mammafelice e grazie mille per tutti i consigli, ho da poco… pochissimo preso il germogliatore e aspetto ancora le prime nascite… in passato in un altro paese mangiavo tantissima alfa alfa e recentemente in germania in un ristorante mi han fatto scoprire il crescione, così cercando cercando sono arrivata fin qui!Mi chiedo perché in una cucina così buona come la nostra non abbiano attecchito delle delizie così importanti nell’apporto vitaminico etc.grazie per il bel blog e per il tempo che ci dedichiBettina

    Mi piace

  12. Ciao Bettina!Vivevi in Germania? Non so perchè non abbiano “attecchito” i germogli tra le usanze del nostro paese… Forse perchè qui le insalate non sono quasi mai considerate e sono relegate a fine pasto per “pulire un po”?Io mangio insalata sempre come primo piatto e poi il resto, perchè mi piacciono moltissimo! Coi germogli poi!Aggiornami sul tuo “raccolto”! Ciao 🙂

    Mi piace

  13. Ciao mammafelice!!!Allora è da un mese che uso il germogliatore quello verde a tre piani, mi trovo abbastanza bene per gli alfa alfa, ma non così tanto per il crescione. purtroppo fa un odore terribile (non riesco a trovare un posto abbastanza aerato, mentre gli altri semi non sono così maleodoranti, sarà forse il caldo? speriamo)e l’ultima volta ho preferito buttarli perché mi sembrava avessero una muffetta (poi magari sono fisime mie). Anche il trifoglio è venuto bene quasi buono quanto l’alfa alfa, ora dovrò provare anche altri semini, del crescione mi piaceva il piccante…Ora, volevo dirti una cosa che per me è importante, anche se come commento sarà tedioso e mi scuso. In questi due ultimi anni ho iniziato a soffrire di una specie di mal di denti (secondo dottori e dentisti non ho nulla…), mi viene principalmente quando ho un cerchio alla testa, poi si trasforma a volte in un dolore sopportabile, alcune volte fa molto male e prendo una pastiglia, ma è successo anche di urlare dal male quasi fosse il trigemino e la pastiglia non avesse tutto quell’effetto…Ti spiego, questo mi accadeva circa 1-2 volte a settimana. Il 14 agosto ho comprato semi e germogliatore, cresciuti e lavati ne ho consumati un po’ ad ogni pasto regolarmente (perché sono una golosona e mi piacciono tantissimo).Ora… è da due settimane che io non sto più male (sono leggermente anemica, a poco son servite verdure e carne cruda… succhi e pastiglie naturali, le pastiglie chimiche spaccano lo stomaco)…Sarà una coincidenza? mah.Ti riscriverò tra un mese, ti dirò. So che sono felice che mi vien da piangere, perché fisicamente riesco a stare bene.Ancora qualche cosa: -la mia digestione migliora sensibilmente quando mangio germogli.-i dolori del ciclo (e gonfiori etc durante il mese) si sono attenuati (altre pastiglie in meno…)-mi sono raffreddata tanto ad agosto, ma non si è sfogato in un’influenza (come invece accade di norma)…Quanto alle domande: sì, tempo fa ci vivevo (in Germania), ma è soprattutto in Messico che fanno uno smodato uso di alfa alfa.Ti ringrazio molto per il tuo post, è stata una delle fonti che mi ha convinto a comprare tutto l’armamentario ed i semi!Tanti cari abbracci, ti seguirò sempre con affetto,Bettina

    Mi piace

  14. Ciao Bettina! Il crescione ha in effetti un odore molto forte e, siccome i smi diventano “gelatinosi”, ammuffisce molto facilmente. Io per questi motivi alla fine lo uso solo nei mix (non solo da mangiare, ma proprio nel senso che lo faccio germogliare solo mescolato in quantità piccole in mezzo ad altri semini). Se ti piace il gusto un po’ piccante prova i semi di ravanello!Sono molto felice che ultimamente i tuoi problemi si siano attenuati! Sinceramente non so dirti se i germogli possano tanto, ma sono un concentrato di vitamine e minerali, quindi aiutano moltissimo laddove c’è una carenza o quando, come nel caso del raffreddore, serve una dose extra di vitamine. E molti sono ricchi di ferro!Se posso permettermi un consiglio cucinare in una pentola in ghisa aiuta ad assumere ferro. Comunque mangiare tante verdure, sopratutto crude, è un toccasana per l’anemia!Devo dirti che io per fortuna digerisco bene (anche quando mangio “male”), quindi non noto la differenza, ma i germogli sono conosciuti proprio perchè apportano enzimi che possono aiutare la digestione!Mi raccomando fammi sapere! Ciao 🙂

    Mi piace

  15. ciao mammafelice….sono Eliana, mamma di Lisa, 14 mesi..ti volevo chiedere se credi che possa dare a Lisa i germogli gia adesso o se è meglio che aspetto che diventi più grande….grazie per i tuoi consigli….un abbraccio Eliana

    Mi piace

  16. Ciao Eliana!Se la tua cucciola riesce a mangiarli sì (magari quelli più piccoli tipo alfa-alfa), altrimenti puoi tritarli assieme a del lievito alimentare o mandorle e aggiungerli alle pietanze all’ultimo minuto.Mio figlio ora (a 2 anni) da soli non li mangia perchè non mangia le insalate (sputacchia tutto), ma è solo questione di consistenza, non fanno certo male, anzi!Ciao 🙂

    Mi piace

  17. ciao!! un’altra domanda… sto provando a far germogliare il crescione ma è tutto mucillagginoso ( non so se si dice….)a germoglio fatto basta che lo sciacquo? tutta quella “gelatina” mi fa un pò impressione….. 😦 : (grazie!!!

    Mi piace

  18. Ciao mammafelice,
    volevo chiederti alcuni consigli riguardo la pulizia del germogliatore. Ne abbiamo appena comprato uno come il tuo e mi chiedevo quale fosse il modo migliore per pulirlo tra una germinazione e l'altra visto che non resiste alla bollitura. Grazie mille,
    Giorgia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...