varie

Depressione post voto

Oggi sono ufficialmente depressa.

Non che ieri sperassi di poterlo non essere (non so se sono stata molto chiara, mah!), ma non credevo di poterlo essere così tanto!

Sapevo che, in ogni caso, i risultati di queste elezioni non avrebbero potuto soddisfarmi, ma fino all’ultimo ho sperato in una piccola lezioncina, un almeno piccino sgambetto, un qualunque piccolo segno di voglia di cambiamento, di idee, di coraggio…

Invece vedo, con mia profonda tristezza, che il popolo italiano è ignorante, miope, pigro, stupido, codardo e in buona parte forse proprio stronzo.

Scusate. Ma è troppo. La storia del “tolgo l’ICI” non credevo che potesse ancora far abboccare. La cosa più triste è chi? Chi abbocca alle stronzate non supportate da alcuna spiegazione sul COME? Come diavolo hanno votato le massaie? Gli operai? Gli studenti? I precari? I laici? Gli animalisti? Gli ambientalisti?

Questa parte di italia (e lo scrivo minuscolo apposta) davvero non esiste? Se l’astensione fosse stata elevata avrei capito, giuro, mi sarei detta “ bè certo, chi ha ancora qualcuno cui dare con fiducia il proprio voto? Normale che non ci si senta rappresentati da nessuno”…

Invece la gente è andata a votare ed è riuscita a votare il peggio.

Mi sembra scontato sottolineare che anche un risultato diverso non mi avrebbe affatto sollevata e nemmeno lontanamente soddisfatta. Però almeno avrei potuto pensare che purtroppo molti si sono tappati il naso con l’idea di votare il meno peggio. Invece no! Anche questo piccolo pensiero che mi avrebbe permesso di non guardare tutti per strada chiedendomi: “e questo? Cosa avrà votato questo??”, anche questo mi hanno tolto!

Non so se poi il meno peggio sarebbe stato realmente meno peggio, io almeno non sono proprio riuscita a tapparmi il naso ed ho votato sapendo che il mio voto sarebbe finito in una percentuale bassissima…

Ma ora inizio a credere che non ci sia mai limite al peggio e sopratutto che il mondo che sogno, per mio figlio, per gli animali, per il pianeta, è purtroppo mille migliaia di anni luce a venire.

Keep on fighting

Annunci

6 thoughts on “Depressione post voto”

  1. Ciao mammafelice, condivido completamente la tua tristezza. Io sono tra quelli che si sono tappati il naso, votando un partito che forse non rappresenta completamente le proprie idee, nella sola speranza di non rivedere B. al potere. Purtroppo devo prendere atto che l’italia è fondamentalmente un paese di destra. Non credo che la vittoria possa essere così schiacciante solo per le promesse fatue da campagna elettorale…

    Mi piace

  2. Eh mi sa che hai ragione… E’ ancora più triste. Diciamo che le mie speranze per il futuro ora sono proprio pochine. Sembra che i voti siano stati direttamente proporzionali al numero di indagati del partito! Ma si puo?

    Mi piace

  3. ciao, ricambio la visita e per rispondere al tuo commento sul mio blog, posso dirti che non c’è nessun problema nel dissentire, sopratutto quando si è espone in maniera pacata come hai fatto tu.E poi, i gusti non si discutono, mentre sul fatto che possano dare cattivo esempio ai bambini, non credo ci siano dubbi. 🙂Ah! ho dato un occhiata alle tue ricette, e sono interessanti, se mi organizzo bene dovrò provarne qualcuna.

    Mi piace

  4. Cara, siamo in due, ed egoisticamente spero in un bel po’ in più ad esserci ritrovate con questa nausea post votazioni. Proprio come dopo aver preso una bella sbornia, ho seguito i dati in TV man mano che venivano divulgate le statistiche. Ce l’ ha fatta, che dire…Certo che se venisse imposta una bella sanzione ai politici che non mantengono ciò che promettono in campagna elettorale, non sarebbe male, no? Ci sarebbe ancora quella vecchia promessa di un milione di posti di lavoro…

    Mi piace

  5. Purtroppo pure io sono amareggiata, ci si lascia sempre abbindolare da chi spara le promesse piu’ grosse, anche se non saranno mai mantenute.Piu’ che altro in generale abbiamo una classe politica incompetente, ormai ho perso da tempo la fiducia nella politica.

    Mi piace

  6. @Nadir: grazie della visista e concordo!@Gormlaith: sarebbe fantastico! Forse basterebbe che gli italiani avessero un po’ più di memoria e ascoltassero un po’ meno TV… Ma temo sia un’utopia!@Lacrimadiluna: belle le tue poesie! La fiducia nella classe politica è sotto il tappeto, ma ora lo è anche in generale quella sul “popolo” italiano. Credo che aimè la gente tenti di farsi sempre più solo i suoi piccoli interessi, dai “grandi” ai “piccoli”… Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...