Pranzo con i genitori!

Domenica scorsa ho avuto i 4 nonni del topo a pranzo; ho cercato di mettere insieme i gusti un po’ disparati con qualcosa di semplice, ma allo stesso tempo ci tenevo a mostrare come un pranzo vegan possa spaziare gioiosamente dall’antipasto al dolce!

In entrata ho fatto due patè, su sfoglietta al forno.

Uno era un patè alle olive, con una base ottenuta frullando il tofu, aggiungendoci le olive taggiasche (che erano in salamoia e quindi già molto salate) ed uno spicchio di aglio tritato.

Il secondo era un patè ispirato da due “maionesi” crudiste del libro “Solo crudo”, quella di anacardi e quella di avocado.

Ho frullato una tazza di noci del brasile precedentemente lasciate in ammollo per circa 5 ore, un avocado maturo, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un cucchiaio di lievito alimentare in scaglie, due cucchiai (anche più) di succo di limone appena spremuto, un cucchiaino di cipolla in polvere e sale e pepe.

Come primo un semplice piatto di orecchiette condite con sugo ai funghi champignon e prezzemolo.

Come secondo una buonissima torta salata ai porri! Per la pasta: 200 g di farina tipo “0”, 50 g di germe di grano, 50 g di olio extra vergine di oliva e 100 g di birra. Ho preparato la mia palla di pasta la sera prima.

Come ripieno una tazza di okara, una manciata di semi di zucca e una di semi di girasole, circa 3 porri tagliati a rondelle e rosolati brevemente. Il tutto ben amalgamato e aggiustato di sale e pepe.

Come contorno c’erano delle semplici, ma buonissime, verdure grigliate preparate dalla suocera.

Infine i dolci! Uno è stato la Prestofatto al cacao, ricetta di Vera, per cui vi rimando al suo splendido blog, ovviamente segnato tra gli amici!

E in aggiunta un gelatino fatto con banane congelate e poi frullate! Sempre idea crudista tratta da “Solo crudo”. Unico neo è veramente faticoso frullarle! O forse il mio robot non è molto potente… Bho!

Sazi, anzi sazissimi tutti e soddisfatti è stato il risultato!

Annunci

2 thoughts on “Pranzo con i genitori!

  1. Viene sempre benissimo! Grazie a te ho un cavallo di battaglia quando devo portare un dolce a chi magari non sa neanche che sono vegan!Di solito non metto lo zucchero a velo (sono un po’ contraria allo zucchero bianco), ma stavolta volevo l’ EFFETTO!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...